sabato 4 agosto 2012

Perché ho smesso di giocare a poker

Non so se mai qualcuno leggerà questo post in questo blog dimenticato da tutti, ma stasera sono particolarmente ispirata vuoi per una coincidenza del destino, vuoi perché ho visto un film che mi ha fatto vibrare le corde dell'anima, vuoi perché ho qualche linea di febbre che mi fa l'effetto dell'alcol ma stasera sento il bisogno di raccontare la mia storia.

E' passato diverso tempo da quando ho smesso di giocare a poker e sia ben chiaro non scrivo questo post per denunciare il gioco d'azzardo e aiutare la gente a smettere, io non l'ho mai considerato tale anche se alcuni aspetti negativi del giochino hanno colpito anche me ma questo ve lo racconterò più avanti, forse.
Voglio scriverlo perché ad oggi c'è ancora gente che in privato su facebook mi chiede come mai maggie488 non gioca più.

Non ho mai iniziato perché amante del gioco, l'ho fatto per un semplice motivo : il mio ex ragazzo che tutti voi pokeristi conoscerete,(e per i pochi che lo ignorano -e non dovreste- vi do un aiutino ha il mio stesso cognome ma no non siamo fratelli) insomma lui vinceva già da qualche mese e io volevo un po' di soldini per i miei hobby creativi.

Inutile dirvi che in pochi mesi,come spesso mi capita, mi sono appassionata e mi sono buttata in questa avventura, giocando insieme a lui tutte le sere, cercando di imparare come giocare, e vi assicuro nei primi tempi era tutto un: ma perché AQ lo devo foldare? Ma ho paura non voglio fare all in!" "fallo ti ho detto" e io puntualmente foldavo :D. Ho un bel ricordo di quella fase delle prime vincite, dei tornei live che ancora erano legali e del primo ipt che non giocai, ma di un'immagine posso parlarvi con chiarezza vidi Elena di cui non ricordo il cognome, all'epoca pro di poker stars, che giocava al tavolo e faceva degli strani movimenti con le chips, chips tricks che il simpatico Erion islamay ci ha poi insegnato su poker italia 24 :D Credo ma non posso dirlo con certezza che sia stato quello il momento in cui decisi di diventare pro. Insomma i chip tricks mi hanno rovinata :P

Se avete seguito le mie gesta pokeristiche, ma non sono stata mai al livello di Carla o di Irene quindi vi perdono se mi avete altamente ignorata :P , saprete che non sono mai stata pro, quindi forse la mia storia è triste perché non ha il lieto fine sperato, però ho avuto le mie soddisfazioni e ormai il tempo per il poker è forse andato definitivamente. Quello che non sapete però è che io la mia opportunità l'ho avuta, quando pokerstars era in cerca di una pro non inviai la richiesta anche se forse ne avevo i requisiti, perché non ero poi così sicura di volerlo fare, ero all'università e ero ancora convinta che l'informatica fosse la mia strada, e la strada spianata era più semplice da seguire rispetto a quella curva e buia offerta dal poker.

Anyway i giorni passavano e io giocavo sempre di più ho toccato anche i 10 tavoli contemporaneamente ma ho smesso poco dopo perché ho capito da subito che non mi andava di fare il robottino con 1000 click al secondo, tant'è che ho sempre amato gli mtt perché mi piaceva molto anche arrivare fino in fondo, vivere ogni torneo, padroneggiare il tavolo(quando erano pieni di gente meno brava o che semplicemente ignorava l'abc) insomma a me piaceva vincere, gareggiare, competere come in un sano sport, perché il poker negli mtt quello è, far valere le proprie abilità.

A un certo punto però da puro piacere e soddisfazione è diventato quasi un'ossessione. Giocare la domenica era fondamentalmente, Pasqua? Noi giocavamo! Ferragosto capitava di domenica? Noi eravamo lì a cliccare mentre gli altri erano fuori a divertirsi.
I miei genitori mi avvisavano, perché non li ascoltavo? Semplice mi ero messa in testa di diventare pro, avrebbe significato tornei live gratis tutto l'anno e posti meravigliosi da scoprire perché io amavo viaggiare, spostarmi e prendere l'aereo lo odiavo, ma andare a Malta a parlare in inglese e scattare foto , sentirmi estranea e poi abituarmi a una vita diversa dalla routine era favoloso.

E dare un volto a tutti quegli avatar, fare amicizia al ladies e passare il tempo mentre i nostri uomini giocavano. La fantastica miciamiky che contro la signora in godrunning foldò non vi posso dire che foldò ma fece bene, Adriana che vinse il flip contro e poi vinse il ladies che offriva anche un biglietto per giocare l'ipt, Dalia con cui partivo avanti ma che mi sculò al flop e poi miracolosamente dividemmo con scala e manco me n'ero accorta, Scorpioncina che si comprò una quota, Gelsomina e Danilo con cui giocammo al banco e un tizio comparve urlando "scaLa reale , scala reale" aveva vinto 2mila euro e non aveva lasciato manco due centesimi di mancia al river,la bellissima Francesca che se ne uscì con 1010 e poi quando ci ritrovammo un suo amico mi chiese un numero alla roulette e io dissi 4! E lui lo giocò e uscì,Giusy appassionata giocatrice di pokerclub con la quale condividemmo la puntata di QUEENS AT TEA TIME  e al quale scoppiarono prima di tavolo finale televisivo una monster,poi c'era Monica con cui condividevamo sogni e speranze su skype,  la misteriosa subgenie che aveva una giacca di desigual rossa e mi ricordava una giapponesina mentre mangiavamo il nostro gelato sedute ai tavoli di Sanremo davanti l'Ariston,  la dolcissima Valentina con cui a Malta girammo tutto il centro commerciale per fare shopping e con cui giocammo al cash contro al vecchietto che giocava con tutto ma contro di me aveva gli assi quando io avevo kk, e tutte le altre signore con cui passeggiavamo e speravamo di non vedere il nome del nostro lui con l'orribile scritta (e conseguente incazzatura e nervosismo, ah povere noi che pazienza :D) PLAYER OUT.

Ma non era solo questo, vuoi mettere la gloria di essere in prima pagina su assopoker, pokeritaliaweb e italiapokerclub? Vuoi mettere l'adrenalina di un tavolo finale televisivo? E poi i soldi ovviamente! Con quei 120 mila euro dell'ipt quante cose ci potevo fare! Quanti kili di fimo mi potevo comprare? Con quanti vestiti riempire il mio armadio? E dell'ept ne vogliamo parlare? Se a culo avessi vinto l'ept una bella casa al mare non me la toglieva nessuno :D altro che grindare fino alle 4 di notte. Ci sistemavamo per la vita.
Ma il problema è stato un altro: nel poker se sei bravo vinci a lungo termine ma la tua vita è giorno dopo giorno, e io quella vera me la stavo perdendo.
(... Continuo quando sono di nuovo ispirata se mi va ... )

lunedì 19 marzo 2012

Se vincessi 200 Kapiroski

Sunday Million su pokerstars ,bene, appena noi pokeristi abbiamo saputo di questa fantastica notizia abbiamo subito pensato che fosse una simpatica burla perché era programmato per l'1 Aprile,AHAHAHAAH abbiamo esclamato , con lo stesso tono del tizio che in chat scrive: E' TUTTO TRUCCATOOOO!!!!!!VI FARò CHIUDEREEEE ,HO GIà CHIAMATO LA AAAAAAAMS 



quando poi abbiamo scoperto che non ci stavano levelando , subito è partita la caccia al ticket :gente armata di fpp ,gente che non apriva pokerstars da mesi ,gente che grinda mtt tutti giorni che ha aggiunto i sat allo schedule,gente broke che ha chiesto il prestito a sua nonna per qualificarsi,insomma una battaglia all'ultimo sangue.



Ma la domanda che mammastars ci fa è chiara,cosa fareste se vinceste 200 kapponi o kapiroski come li chiamo io?

Per me 200 mila caipirosche alla fragola ,grazie.



Una caipirosca a me.
Tutti i giorni.Tutti i santi giorni di questi ultimi due anni,ho dedicato anima e cuore al poker.E credo la maggior parte di voi pokeristi che state leggendo che vive questa passione.C'è chi l'ha fatto per soldi,chi per gloria,chi è partito dal piccolo ed è ancora fermo ai microlimiti,chi dai sit da 0.50 centesimi ha costruito un bankroll che nemmeno il PIL del Principato di Monaco,chi ha sculato il torneo della vita,chi è andato broke e poi è risalito,chi ha studiato sui forum stranieri e ha condiviso quello che ha scoperto con noi creando intere comunità.Poi ancora tutti i blogger che seguono i tornei live,tutte le facce conosciute che sono presenti immancabilmente all'ippitti  che ammiriamo e invidiamo perché hanno vinto quello e quell'altro(guarda quel retard come ha fattooooo,omg quello è troppo forte non vorrei mai trovarlo al tavolo), chi ci ha fatto sognare arrivando al tavolo finale delle wsop,chi ci ha fatto sognare arrivando al tavolo finale dell'IPT che abbiamo tifato come l'Italia ai mondiali 2006,tutti quegli stranieri che ci hanno soffiato la picca sotto al naso che abbiamo odiato con tutto il cuore.

Una caipirosca a tutti i Newyorkesi

I newyorkesi,ma come chi? quelli che limpano da utg e poi ti pushano,e tu bestemmi turco cinese , ma lo sai che sono loro che ti fanno vincere, loro che ti scoppiano gli agnellini(AA) con kj off con un'improbabile scala runner runner,loro che ti snappano in terza con 33 e prendono il set della vita,loro che ti chiamano con l'incastrone e puntualmente lo chiudono al river ,loro che... MA VANNO SEMPRE LORO!!!

Una caipirosca a tutti i miei amici pokeristi.
Quelli che c'erano a tutti i tavoli finali,quelli che mi hanno seguito ,quelli che hanno condiviso le pazzie e le sofferenze della vita da pokerista,quelli che su skype alle 3 di notte ti chiamavano per l'Home Games rebuy illimitati,quelli che hanno convinto omini a fare deal a 7 scrivendo pausa blu ,quelli che speri di incontrare live e perché no far parte del tuo stesso team, quelli che mettono mi piace al tuo ennesimo status di whine.Un saluto a speis.



Una caipirosca a tutti quelli che mi conoscono.

Ci sono anche loro,della vita reale, in primis lui che mi ha fatto scoprire il poker,poi i miei genitori che dopo aver giocato per 7 ore mi chiedono cosa mi hanno scoppiato e vogliono sapere come avrei giocato quella mano che li ha fatti uscire dal freeroll,tutte le mie amiche che ormai nemmeno mi chiedono più se voglio uscire la domenica sera,tutti i miei contatti di facebook che hanno letto parole come UTG,SHIPPARE,TRIBETTARE,FOLDARE,RAISARE e hanno pensato che io avessi imparato una nuova lingua.

Adesso dovrei fare un hero fold,e lasciare questa mano con una bella citazione ,la mia preferita è
Punta a conquistare la lunaSe non ci sarai riuscitoavrai vagabondato tra le stelle. 
che applicata al poker suona più o meno così:
In un Torneo devi essere disposto a morire per sopravvivere. 






martedì 3 gennaio 2012

Nuovo anno,nuovi obbiettivi.

Ciao a tutti,mi rendo conto di aver tralasciato questo blog da troppo tempo ^_^ in realtà mi piace più aggiornare in tempo reale su facebook,anche perchè penso che davvero poca gente legga questo blog ,ma comunque visto che oggi mi sono lanciata in un carinissimo aggiornamento della grafica ho deciso di aggiornarlo.
Questa'anno i buoni propositi pokeristici semiseri sono:
-trovare uno sponsor e andare ogni mese nei casinò per giocare qualche evento live dal buy in che vale quanto uno stipendio mensile di molti lavoratori
-vincere abbastanza da poter campare di rendita (LOL)
-socializzare con tutti i giocatori nei tavoli live
-conoscere tutte le pulzelle che giocano a poker e creare una setta per sole donne
- shippare qualche evento sculando alla Cecilia's way o tirando fuori skills pokeristiche che nemmeno io so di avere
mi sembra tutto,adieu ,al prossimo raro aggiornamento
a ieri ho fatto7° al night on stars arghhhh DOVEVO SHIPPARLO,vabbè spero di rifarmi stasera col day 2 dell'eldorado.